Esteri

Iran: "Abbiamo il 'padre di tutte le bombe"'

Iran:

L'Iran possiede una bomba di 10 tonnellate di propria produzione, ha detto il comandante delle forze militari-spaziali e dei Corpi della Guardia della Rivoluzione Islamica Amir Ali Hajizadeh.

Forse proprio per sfuggire a questa dura lotta intestina e rilanciare la loro immagine appannata da recenti scandali e arresti eccellenti per corruzione e incapacità gestionale, la Forza aerospaziale dei Pasdaran, come ha riferito il generale, ha spiegato come è nata l'idea di realizzare il super-ordigno, tutto "Made in Iran", in grado di superare in potenza quello americano.

Il comandante ha chiamato il dispositivo il "padre di tutte le bombe", paragonandolo al GBU-43/B degli Stati Uniti, l'Ordnance Air Blast Bomb (MOAB), comunemente noto come la "madre di tutte le bombe", dal momento che il dispositivo americano pesa 9,8 tonnellate e produce in equivalente 11 tonnellate di TNT, il comandante dell' IRGC presumibilmente si riferisce al peso del nuovo ordigno iraniano piuttosto che il suo potenziale distruttivo.

Parlando di "padre di tutte le bombe", il comandante iraniano ha voluto fare riferimento alla bomba "Gbu-43 Moab", la più potente arma non nucleare degli Stati Uniti definita dal Presidente Usa Donald Trump come la "madre di tutte le bombe". "Queste bombe possono essere lanciate dagli aerei Ilyushin e sono molto distruttive".

Non c'è soltanto la Corea del Nord a turbare il mondo.

Le caratteristiche della nuova super-bomba iraniana non sono state rese note. L'ordigno, realizzato nel 2003, può colpire grandi aree anche sotto la superficie terrestre con potenti e devastanti onde d'urto che distruggono ogni cosa. Il 13 aprile scorso la mother of all bombs fu sganciata per la prima volta in Afghanistan per distruggere un'area di tunnel e grotte usate dall'Isis.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato