Finanza

Operazione "Contatto": rientrato dalla Germania, 30enne si costituisce

Cristian Carluccio, l'unico assente nel lungo elenco di provvedimenti emessi dal gip del Tribunale di Lecce su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, si è presentato ieri, presso il comando provinciale di Lecce.

Il 30enne, rientrato dalla Germania dove si trovava per lavoro al momento dell'operazione dei carabinieri, è accusato di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, con l'aggravante mafiosa. E loro erano avevano deciso di essere un'organizzazione criminale vecchio stampo, pronta ad usare armi e a 'sostituirsi' alle istituzioni.

Dopo la notifica del provvedimento, è stato accompagnato presso l'abitazione di Frigole, agli arresti domiciliari, come disposto dal giudice per le indagini preliminari.

Intanto, proseguono a spron battuto gli interrogatori. Non solo: secondo le indagini degli uomini ai comandi del capitano della Compagnia di Maglie Luigi Scalingi, Magnolo avrebbe contribuito a mantenere gli stessi detenuti con donazioni in denaro. Gli arrestati nel corso dell'operazione sono stati in tutto 37: 20 sono in carcere e 17 agli arresti domiciliari.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato