Sport

Roma, Di Francesco: "Schick? Sta lavorando in vari ruoli, ha grandissime qualità"

Roma, Di Francesco:

Oggi volevo dare più minuti a chi gioca di meno e volevo gestire Florenzi e Nainggolan per vedere se avessero reagito bene.

"A volte quando si pareggia, non si fa il nostro, è una vittoria importante per la fiducia".

"Io sono qui per facilitare i giocatori non per complicare loro la vita". In tante partite ho sacrificato Defrel. La mia duttilità? Dove gioco non ho problema, cercherò di meritarmi il mio spazio. La condizione non è ancora delle migliori, ma c'è tempo per lavorarci su. Il suo sfogo è stato sbagliato ma è un ragazzo intelligente, se ne è reso conto - ha sottolineato - Aiutarlo di più? Mia moglie e mia figlia mi hanno aiutato tantissimo e non finirò mai di ringraziarle.

" A volte anche quando pareggi non fai il tuo". Insomma, una specie di dominio, partendo dalla posizione di terzino destro, solo una di quelle che l'azzurro può occupare. Oggi ho fatto 5 cambi. Sono soddisfatto della crescita, delle linee di passaggio cercate.

Se l'assetto generale della squadra non è cambiato, con Dzeko solo in avanti e due esterni alti a supporto tra centrocampo e attacco, è pur vero che contro il Verona - per un turn-over forzato dai mille impegni ravvicinati - Di Francesco ha cambiato gli interpreti. Poi l'ex allenatore del Sassuolo parla del giovane Pellegrini che è stato autore di una splendida gara: "Pellegrini è un ragazzo che conosco meglio di altri giocatori e lui sa cosa voglio per questo non mi piace parlare di lui come un'alternativa".

Secondo Florenzi, oltre a Juve e Napoli, "ci sono anche Inter e Milan, che si sono rafforzate". Cerchiamo di creare entusiasmo e queste partite servono a portare i tifosi allo stadio. Guardando poi alle statistiche, stasera la Roma ha effettuato ben 30 tiri verso la porta degli scaligeri, e questo è un dato che mancava addirittura dal 2013: "Ogni partita nasconde grandi insidie, bisogna saperle affrontare col piglio giusto".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato