Sport

Roma, Florenzi: cancellati 11 mesi. Un ritorno da re

Roma, Florenzi: cancellati 11 mesi. Un ritorno da re”

I giallorossi partono subito forte.

Alisson; Florenzi, Manolas, Jesus, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Pellegrini; Under, Dzeko, Perotti. Sui cambi fatti solo nell'ultimo quarto d'ora, queste le parole di Di Francesco: "Oggi avevo dei dubbi sulla tenuta di Florenzi ed anche su quella di Nainggolan, che aveva avuto un problemino muscolare martedì.Io cambio spesso, ma vedo in base alle necessità ed al momento della gara". Passa tutto da come si affronta l'infortunio, non è stato un periodo facile, è stata una brutta botta il secondo infortunio ma mi ha insegnato tanto, colgo l'occasione per fare un in bocca al lupo ad Andrea Conti. Il raddoppio arriva alla mezz'ora con Dzeko. Il tuttocampista giallorosso, questa sera in veste di terzino, torna infatti in campo 325 giorni dopo l'infortunio che gli costò il crociato e lo fa nel migliore dei modi. "Ma obiettivamente pensiamo solo a vincere". Under spero che riesca a trovare anche il gol nella ripresa. Stasera era importante vincere perché siamo la Roma, dobbiamo vincere il maggior numero di gare e lasciare fuori il resto, noi dobbiamo essere in campo il gruppo che siamo, lasciare polemiche fuori e pensare a giocare il pallone. L'allenatore, ai microfoni di Sky, ha quindi dichiarato: "Dzeko?" Quello che è uscito sui giornali non è vero. La festa della squadra, che si concentrava più sull'assist-man che sul goleador, confermava l'importanza del recupero.

"A volte quando si pareggia, non si fa il nostro, è una vittoria importante per la fiducia". Condizione fisica? Ogni partita in più ci fa bene. Io sono soddisfatto della crescita, delle linee di passaggio cercate. Meglio la vecchia Roma? L'infortunio mi ha reso ancora più consapevole dell'importanza del lavoro.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato