Salute

Roma-Verona, Florenzi: "Una nuova rinascita. Scudetto? Occhio all'Inter..."

Roma-Verona, Florenzi:

La Roma di Di Francesco, dopo qualche parola di troppo seguita al pareggio contro l'Atletico Madrid in Champions League, riparte alla grande contro il Verona. "Oggi comunque ho avuto delle risposte positive ed allora, se sono queste, perchè non portarle avanti?". Alla fine abbiamo vinto, dobbiamo continuare così e crescere di più. "Io sono qui per far rendere al meglio i giocatori". "Ho visto squadre vincere contro grandi squadre stando attaccati sotto la traversa, noi invece con l'Atletico abbiamo fatto un ottimo primo tempo e sono soddisfatto di quello che hanno fatto i miei ragazzi". La mia duttilità? Dove gioco non ho problema, cercherò di meritarmi il mio spazio.

E' finalmente arrivato anche l'esordio di Schick nel finale: "Dal punto di vista psicologico lo sto preparando sia da prima punta che da esterno". Ha fatto due goal ma ne poteva farne di più. Ora mia testa è già al Benevento.

" A volte anche quando pareggi non fai il tuo".

Al termine di Roma-Verona, Eusebio Di Francesco è intervenuto così ai microfoni di Sky e Premium Sport: "Queste partite vanno vinte, sono determinanti per ripartire". Ünder ed El Shaarawy meritavano il gol. Oggi ho fatto 5 cambi.

DZEKO - "Ha giocato per la squadra". Quello di martedì è stato uno sfogo, si è poi reso conto perché è una persona intelligente. Florenzi? Ce lo teniamo stretto. Alone di scetticismo? Ci accompagnerà sempre ai primi risultati negativi, voglio solo essere positivo e serve creare entusiasmo, portando la gente allo stadio e facendo giocate spensierate, con la voglia di far male all'avversario.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato