Salute

Se un senza tetto ti entra in casa non è più punibile

Se un senza tetto ti entra in casa non è più punibile”

Il proprietario che t'ha sparato? 650 c.p., per non aver ottemperato ad un'ordinanza sindacale che vietava nei luoghi pubblici di predisporre bivacchi o accampamenti di fortuna, poiché comportanti situazioni di grave alterazione del decoro urbano ed intralcio alla pubblica viabilità. Ma la clemenza della Corte non si esaurisce con detta pronuncia! La quinta sezione penale della Cassazione ha annullato senza rinvio la condanna a 3 mesi e 10 giorni di reclusione inflitta dalla Corte d'appello di Brescia a un clochard straniero che era stato accusato di essersi introdotto in un'abitazione di Desenzano del Garda. Decisivo il fatto che l'uomo, privo di fissa dimora, abbia agito per avere un alloggio e ripararsi così dai rigori dell'inverno.

L'uomo, in primo grado, era stato riconosciuto responsabile del reato di furto in abitazione, poi riqualificato in appello in quello di violazione di domicilio: i giudici di secondo grado avevano anche disapplicato la recidiva che inizialmente gli era stata contestata. Il fatto può non essere punito per la "particolare tenuità". Durante i mesi invernali si sente spesso parlare di #clochard che sono letteralmente morti di freddo in mezzo alle strade delle nostre città.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato