Sport

Shakhtar Donetsk-Napoli, Milik: "Sono più forte dopo l'infortunio" 53 12-09

Shakhtar Donetsk-Napoli, Milik:

Comunque, conta molto di più il risultato di squadra che la mia eventuale presenza anche perché ci aspetta una partita fondamentale. "Ora che Agnelli dice che il mercato va chiuso prima sono tutti d'accordo, quando lo dicevo io ero un folle.". "E' il terzo anno che giochiamo così, non credo dipenda dalla conoscenza del Napoli". "A me piace quando giochiamo per 90 minuti e non solo per 40. Non sono molto soddisfatto delle ultime due gare, se continuiamo così in futuro soffriremo".

Quanto è importante partire con una vittoria per il girone e l'entusiasmo? Il tecnico del Napoli difende il suo capitano a spada tratta: " Lo supporto nei momenti difficili perché so che poi mi darà il 101%.

Secondo Sarri, lo Shakhtar "è una squadra poco conosciuta da noi, però è abituata a fare la partita. I loro giocatori offensivi hanno una qualità tecnica molto elevata". La squadra ci costringerà a difendere bassi, ci metterà in difficoltà e può venire fuori una gara che ci consentirà opportunità. Raiola? Non so nemmeno quello che abbia detto con esattezza. "Ma onestamente è l'ultima cosa a cui penso, abbiamo una stagione piena di partite affascinanti". Qui c'è da pensare gara per gara, non a giugno.

Conferenza per Maurizio Sarri: "Tridente Callejon-Mertens-Milik possibile". Sono tre giocatori che possono giocare insieme. "Oggi non sento più dolore e sono pronto".

La parola poi passa aSarri: "E' stata scritta una cosa falsa, il silenzio stampa è stato voluto dalla società ed io da dipendente mi sono adeguato".

Che idea vi siete fatti dello Shakhtar e del girone?

Paolo Del Genio, giornalista ed esperto di tattica, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli, emittente ufficiale del club azzurro: "Lo Shakhtar è una squadra che gioca all'attacco, ha una grande filosofia di gioco, quindi di conseguenza lasceranno qualcosa". Non c'è bisogno di presentare lo Shakhtar, dobbiamo prepararci al massimo per ogni partita. "Faremo di tutto per vincere".

Hai le stesse certezze dell'anno scorso o qualcuna in meno? Non avendo la possibilità di allenarmi, ho dedicato tempo al lavoro anche mentale.

Ti stai avvicinando al 100% della condizione?

Si parte da Milik. Il calciatore in conferenza si dice pronto a scendere in campo: "Le reti in Champions League nella fase iniziale dello scorso anno mi hanno aiutato moltissimo".

La Champions del Napoli ricomincia proprio dall'Ucraina, come un anno fa, e nella passata stagione a Kiev l'attaccante polacco si rivelò decisivo con una doppietta che regalò i primi tre punti del girone agli azzurri.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato