Finanza

USA, attacco informatico ad Equifax: colpiti 143 milioni di clienti

USA, attacco informatico ad Equifax: colpiti 143 milioni di clienti”

Sulla questione si è chinata anche la Securities and Exchange Commission (Sec, la Consob americana) che sta indagando su tre manager di Alifax che avrebbero venduto azioni per quasi 2milioni di dollari tra il primo e il 2 di agosto, quindi poche ore dopo la scoperta della falla. Un'indagine interna della società ha stabilito che gli hacker avevano ottenuto accesso ai suoi server a metà maggio, riuscendo per diverse settimane a rubare dati.

La società ha scoperto il furto informatico a fine luglio. Ines Gutzmer, portavoce di Equifax, ha dichiarato che in quei giorni i tre "Non avevano alcuna consapevolezza che fosse avvenuta un'intrusione".

Richard F. Smith, presidente e amministratore delegato di Equifax, ha dichiarato che "Si tratta chiaramente di un evento grave per la nostra azienda, che colpisce il cuore di chi siamo e cosa facciamo. Ci concentriamo anche sulla protezione dei nostri clienti e abbiamo sviluppato un portafoglio completo di servizi per supportare tutti i consumatori statunitensi, indipendentemente dal fatto che siano stati colpiti da questo incidente".

A essere sottratti sono stati dati altamente sensibili tra i quali numeri di carte di credito, identificativi delle patenti di guida, codici di previdenza sociale, indirizzi e date di nascita. Un bottino che nella migliore delle ipotesi può dare origine a furti di informazioni dagli account degli utenti o alla violazione dei conti correnti.

L' azienda ha messo online un sito web per aiutare i clienti a capire se sono tra coloro le cui informazioni sono state compromesse.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato