Scienza

WhatsApp, picture-in-picture e stato testuale

WhatsApp, picture-in-picture e stato testuale”

La versione più recente è la 2.17.323. Stati testuali che potranno essere scritti e visualizzati sempre attraverso la scheda Stato.

Ma di cosa si tratta nello specifico?

Le novità dell'ultimo aggiornamento WhatsApp non riguardano solo gli stati testuali e la loro personalizzazioni ma anche le videochiamate.

Qui è possibile "scrivere lo stato", scegliendo uno dei cinque tipi di carattere disponibili e il colore dello sfondo, toccando le icone corrispondenti nella parte inferiore.

Cominciando con la prima e dunque con l'introduzione dei suggerimenti per contatti e possiamo dire che questi si attiveranno in assenza di conversazioni o quando un utente sarà restio ad accedere sulla piattaforma, in questo caso WhatsApp andrà a segnalare ai contatti online ed attivi con cui iniziare a parlare, questi dovranno poi essere registrati ovviamente nella rubrica e saranno presentati sotto forma di suggerimento. Una funzione che sarà disponibile soltanto per gli utenti che hanno già a disposizione Android 8 Oreo (che ha proprio nella PIP una delle feature più interessanti) e che permetterà di avere aperta la finestra relativa ad una videochiamata mentre si potrà continuare a chattare nell'altra metà del display.

WhatsApp ha rilasciato per la versione finale il supporto al picture in picture per le video chiamate e i nuovi aggiornamenti di testo personalizzato nello status: i dettagli.

Questa funzionalità riprende una funzione nativa presente su Android Oreo 8.0, quindi solamente i dispositivi aggiornati a questa versione software potranno sfruttarla.

La funzionalità accessibile a tutti, anche con Android 5.x Lollipop, consente di condividere aggiornamento di stato con frasi di solo testo, in modo simile a quanto avviene su Facebook dal mese di marzo.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato