Esteri

Accuse di molestie, Weinstein licenziato

Accuse di molestie, Weinstein licenziato”

Le parole di McGowan si rivolgono a tutte quelle attrici e donne dello spettacolo che con il loro silenzio hanno coperto per anni il produttore, nonostante a Hollywood i metodi di Weinstein non fossero proprio sconosciuti. "Eroine coraggiose le donne che hanno denunciato", commenta Meryl Streep. Pur non avendo subito alcun tentativo di molestia, l'attrice di madre!

Produttore di molti film di successo tra i quali Pulp Fiction e il premio Oscar Shakespeare in Love, il caso Weinstein ha scatenato un vero e proprio terremoto mediatico, anche per via dei suoi rapporti con la politica: era infatti un finanziatore importante del Partito Democratico americano e si era spesso speso attivamente in iniziative e campagne in favore dei diritti delle donne.

Ero profondamente turbata nel sentire le notizie sul comportamento di Harvey Weinstein. Harvey dal canto suo ha ammesso le sue colpe, chiesto scusa e ha anticipato che si ritirerà in una clinica per curare le sue pulsioni sessuali. Questo genere di abuso è imperdonabile e assolutamente sconvolgente. E voglio ringraziarle per il loro coraggio nel farsi avanti.

"Alla luce di nuove informazioni circa la condotta di Harvey Weinstein che sono emerse negli ultimi giorni, i direttori della società - Robert Weinstein, Lance Maerov, Richard Koenigsberg e Tarak Ben Ammar - hanno determinato il licenziamento con effetto immediato".

Lo scandalo e' esploso dopo un'inchiesta del New York Times da cui emergono dettagli di molestie sessuali ai danni di dipendenti, attrici, modelle, perpetrate nel corso di tre decenni, oltre ad almeno otto patteggiamenti con accusatrici.

Non sono ovviamente bastate le scuse pubbliche di Harvey Weinstein per calmare gli animi di una vicenda di cui si continuerà a parlare ancora per molto.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato