Esteri

Emergenza incendi in Portogallo e Spagna, almeno 27 morti

Emergenza incendi in Portogallo e Spagna, almeno 27 morti”

Ventisette persone sono morte a causa dei violenti incendi che stanno investendo il Portogallo, alimentati dalle alte temperature e dai forti venti causati dal passaggio dell'uragano Ophelia.

Questa raffica di incendi è dovuta a "temperature nettamente superiori alla media stagionale che si sommano a una siccità presente fin dall'inizio dell'anno", ha spiegato la portavoce dell'Autorità nazionale della protezione civile portoghese, Patricia Gaspar. Almeno 27 i morti in Portogallo nel nuovo bilancio diffuso dai servizi di emergenza della Protezione Civile. Una terza persona, un uomo di 67 anni, è invece deceduto a Carballeda de Ourense (Ourense) mentre cercava di spegnere le fiamme che avevano circondato la sua casa. I fronti di fuoco attivi sono 57, e ben 17 minacciano centri abitati. Il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy ha espresso le sue condoglianze su Twitter e ha ringraziato "tutti coloro che lavorano per spegnere le fiamme e aiutare la popolazione". La situazione più preoccupante è tuttavia a Vigo, la città più popolosa della regione.

Il livello di allerta è stato elevato dal livello arancione al rosso, il massimo, per tutto il Paese e in Irlanda del Nord.

Tra oggi e domani colpirà anche il Regno Unito, prima l'Irlanda del Nord poi alcune zone del Galles e del nord dell'Inghilterra. In Gran Bretagna tuttavia lo stato d'allerta è al momento di color giallo.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato