Esteri

Famiglia avvelenata dal tallio: terza vittima, sospetti su potente topicida

Famiglia avvelenata dal tallio: terza vittima, sospetti su potente topicida”

E' morta nella notte in ospedale Maria Gioia Pittana, una delle sei persone intossicate dal tallio durante una vacanza in una casa di campagna in Friuli, moglie e madre di Giovanni Battista Del Zotto e la figlia Patrizia, morti entrambi nelle scorse settimane. La notizia è stata riferita dalla Direzione Generale dell'Asst di Monza.

Poche ore dopo, è stato ricoverato in ospedale anche il padre, il 94enne Giovanni Battista Del Zotto: è morto nel pomeriggio, mentre sua moglie cominciava a presentare gli stessi sintomi da avvelenamento. Circa 800 i novesi che si erano dati appuntamento alla chiesa di Sant'Antonino Martire per i funerali. Inizialmente si era pensato che la causa fosse da ricondurre agli escrementi di piccioni, poi l'attenzione degli inquirenti si era spostata su cibo o topicida, senza approdare a risultati investigativi che siano riusciti a risolvere l'arcano.

E' ancora più pesante il bilancio della tragedia di Nova Milanese.

C'è una terza vittima nel giallo degli avvelenamenti da tallio. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri di Desio e di Udine che stanno letteralmente passando al setaccio la cascina di Santa Marizza, frazione di Varmo. L'avvelenamento da tallio aveva riguardato anche la sorella di Patrizia, figlia d 58 anni, le cui condizioni sono stabili, e la badante della famiglia era stata ricoverata nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Desio. A poche ore dal nuovo ricovero, tuttavia, è andata via, via peggiorando fino ad entrare in coma. Si attendono ancora gli esiti delle analisi di laboratorio sui campioni di topicida e altro materiale prelevato nell'abitazione.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato