Finanza

Fisco. Spesometro, nuova proroga al 16 ottobre

Fisco. Spesometro, nuova proroga al 16 ottobre”

È una delle comunicazioni obbligatorie che i soggetti titolari di partita Iva, imprese e lavoratori autonomi, sono tenuti ad inviare annualmente all'Agenzia delle Entrate.

Con comunicato stampa del 4 ottobre 2017 del CNDCEC, i commercialisti esprimono la propria perplessità sulle dichiarazioni riguardanti lo spesometro, rilasciate dai vertici di Sogei, nel corso dell'audizione tenutasi oggi presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria.

Arriva l'attesa nuova proroga per lo Spesometro, tribolato strumento per comunicare all'Agenzia delle entrate i dati delle fatture emesse e ricevute nel primo semestre dell'anno: passa dal 5 al 16 ottobre.

La proroga è prevista da un decreto del presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, che oggi ha firmato il provvedimento. Inevitabile la protesta del Consiglio nazionale dei commercialisti e dei rappresentanti di categoria che chiedono maggiori certezze: "Troppe le problematiche irrisolte; il sistema tuttora non funziona e addirittura il call-center dedicato è andato in tilt; molte funzioni non sono disponibili: tutto ciò rappresenta un totale disprezzo per il lavoro svolto dai professionisti, nonché una grave mancanza di rispetto nei confronti dei contribuenti" e con queste parole l'Associazione Nazionale dei Commercialisti chiede l'annullamento ufficiale dello Spesometro 2017 con data 5 ottobre. Nel frattempo, il governo sta studiando degli sconti per chi opta per la fatturazione elettronica, che dovrebbero consistere in una disapplicazione delle sanzioni qualora ci fossero degli errori formali legati all'invio dei dati.

E' ovviamente impossibile dire se la proroga sarà definitiva o meno, anche se i prossimi giorni potrebbero essere quelli definitivi per mettere a punto un sistema che, fino ad oggi, si è dimostrato alquanto "ballerino".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato