Finanza

Mediaset: perquisizione della Gdf nella sede Vivendi a Parigi

Mediaset: perquisizione della Gdf nella sede Vivendi a Parigi”

Perquisito il quartier generale di Vivendi, a Parigi. Il blitz, condotto dai militari del Nucleo Valutario della Guardia di Finanza di Milano, è scattato nell'ambito dell'inchiesta milanese sul tentativo di scalata a Mediaset da parte del gruppo francese. Altre perquisizioni sono in corso a Milano negli uffici della società di intermediazione finanziaria Natixis. Gli investigatori punterebbero ad acquisire documentazione sull'acquisto di azioni Mediaset da parte di Vivendi.

Fininvest e Mediaset hanno presentato un esposto contro Vivendi sostenendo che il gruppo francese avrebbe creato "ad hoc" le condizioni per far scendere il titolo Mediaset, per poi lanciare la scalata a prezzi di sconto assieme allo scambio azionario del 3,5% tra Vivendi e Mediaset. L'inchiesta, condotta dai pm Fabio De Pasquale e Silvia Bonardi, ha portato all'iscrizione nel registro degli indagati del numero uno di Vivendi, Vincente Bollorè, e dell'amministratore delegato Arnaud De Puyfontaine, entrambi accusati di aggiotaggio. Con Mediaset che punta a ottenere un risarcimento danni "non inferiore al miliardo e mezzo di euro". "Questo atto non indica in alcun modo un accusa nei confronti di qualcuno -". Il finanziere bretone Bollorè, primo azionista del colosso multimediale francese Vivendi è indagato dalla Procura di Milano per l'ipotesi di reato di aggiotaggio nell'operazione con la quale Vivendi ha comprato azioni Mediaset salendo nel dicembre scorso sino al 28,8% (diritti di voto al 29,94%) del capitale del principale gruppo televisivo privato italiano che è controllato al 40% dalla Fininvest.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato