Scienza

Microsoft abbandona Windows 10 Mobile. Manterrà solo il supporto utenti

Microsoft abbandona Windows 10 Mobile. Manterrà solo il supporto utenti”

Il patch diffing, così è chiamata questa procedura, è il processo di visione dei cambiamenti del codice del sistema operativo per identificare falle della sicurezza presenti nelle versioni precedenti.

Belfiore ha scritto in maniera piuttosto esplicita che Microsoft non si sta attualmente occupando dello sviluppo di Windows 10 Mobile, né sul piano software né su quello hardware.

Microsoft ha avuto molti problemi con il suo app store di Windows Phone, assieme all'incapacità di mantenere le applicazioni, una volta sviluppate.

Che in italiano significa: Continueremo a supportare la piattaforma ... bug fix, aggiornamenti di sicurezza. Le novità a livello software e nuovi prodotti, purtroppo, non arriveranno sul mercato. Insomma, scelte aziendali errate hanno contribuito a segnare il flop di Windows Mobile, senza contare che Nokia era l'unica a progettare smartphone con a bordo il SO di Redmond.

Belfiore è stato sottoposto anche ad alcune domande sempre su Twitter. La risposta del dirigente di Microsoft è stata più o meno positiva.

Lo stesso Belfiore racconta gli sforzi fatti e spiega come senza il supporto degli sviluppatori di app la piattaforma sia morta velocemente. Bill Gates, fondatore di Microsoft, si è affidato ad Android. Gli aggiornamenti per piattaforme con Windows 7 o 8, infatti, arrivano dopo un periodo di tempo estremamente lungo rispetto agli update di Windows 10: questo non solo lascia gli utenti scoperti da possibili attacchi ma addirittura dona ai malintenzionati la possibilità di scoprire nuove vulnerabilità.

Microsoft è cosciente del fatto che la maggioranza delle persone che utilizzano smartphone sono in altre piattaforme sebbene posseggano un PC e per questo si impegnerà a supportarle, come abbiamo visto con il rilascio di Microsoft Edge e il nuovo launcher Microsoft per iOS e Android.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato