Finanza

Ryanair, mancato rimborso biglietti, l'Enac pronta a sanzionare

Ryanair, mancato rimborso biglietti, l'Enac pronta a sanzionare”

"Adesso che c'è una ripresa del traffico mondiale, se Ryanair vuole continuare a crescere dovrà organizzarsi pagando di più i piloti e offrendo loro rimborsi", ha spiegato Riggio, sottolineando che le compagnie degli Emirati Arabi o quelle cinesi "offrono 25-30mila dollari mensili" invece di "contratti a cottimo". Secondo Quaranta, "la messa a terra di 25 aeroplani sembra strutturale. In prospettiva, non ci sembra che questi aerei verranno rimessi in esercizio". A illustrarle i vertici dell'Enac, il presidente Vito Riggio e il direttore generale Alessio Quaranta in un'audizione al Senato. Per quanto riguarda le sanzioni, Quaranta ha aggiunto che possono variare da 10mila a 50mila euro per ogni singolo caso di mancato rispetto della normativa. In particolare, "per l'accredito dei rimborsi del biglietto pagato la norma prevede 7 giorni calendariali, la compagnia sul sito continua a riportare 7 giorni lavorativi". Riggio infatti ha spiegato che l'ente italiano per l'aviazione ha ricevuto delle rassicurazioni da parte dell'Autorità irlandese.

"Sotto il profilo della sicurezza non c'è nulla da preoccuparsi per la 'fuga' dei piloti da Ryanair ma ci saranno sanzioni perchè nonostante le rassicurazioni verbali non ci sono stati adeguamenti".

Nelle ultime settimane la compagnia aerea Ryanair è entrata in una vera e propria bufera, dopo la decisione di annullare alcune rotte fino a marzo del 2018.

Una decisione che comunque ha creato forti disagi, nonostante le parole rassicuranti provenienti da Enac.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato