Esteri

Traffico rifiuti via mare, 7 arresti

Traffico rifiuti via mare, 7 arresti”

Tre stabilimenti sotto sequestro e sette arresti tra Umbria, Toscana e Lazio dopo l'inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma che ha portato alla luce un traffico internazionale di rifiuti tossici.

Le indagini della Guardia Costiera sono partire due anni fa e hanno consentito di sgominare un consorzio di imprese che era dedito al traffico internazionale di rifiuti metallici. I rifiuti venivano caricati nei porti di Livorno, La Spezia, Genova, Ravenna e Civitavecchia. In realtà i rifiuti in Italia subivano una semplice 'macinatura' per poi essere spediti nei vari Paesi ancora fortemente inquinanti. Un giro d'affari da 46 milioni di euro, stroncato dalla Dda e dalla Guardia Costiera di Civitavecchia.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato