Finanza

Vuoto a rendere, sarà possibile riconsegnare le bottiglie nei bar e supermercati

Vuoto a rendere, sarà possibile riconsegnare le bottiglie nei bar e supermercati”

È entrato in vigore ieri il regolamento del Ministero dell'Ambiente sul "vuoto a rendere" per le bottiglie di birra e acqua minerale in plastica e vetro.

L'esperimento partirà il 10 ottobre e durerà per 1 anno, interessando bar, ristoranti, alberghi e qualsiasi struttura ricettiva con un servizio bar al pubblico.

L'obiettivo del "vuoto a rendere" è quello sensibilizzare i consumatori/esercenti sull'importanza del riutilizzo riciclo e diminuire la produzione dei rifiuti. I bar e i ristoranti che aderiranno all'iniziativa del vuoto a renedere si distingueranno grazie ad un simbolo posto all'ingresso degli esericizi. È tornato dunque in Italia il vuoto a rendere così come previsto dal regolamento del Ministero dell'Ambiente pubblicato, come già abbiamo anticipato lo scorso 25 settembre sulla Gazzetta Ufficiale e che attua la misura del collegato ambientale. Il meccanismo, già utilizzato negli anni 80 per il vetro, permette di ricevere la piccola "cauzione" pagata al commerciante al momento dell'acquisto una volta che gli viene restituito il contenitore vuoto. "Questo decreto - conclude Galletti - dà una possibilità a consumatori e imprese di scoprire una buona pratica che aiuta l'ambiente, produce meno rifiuti e fa risparmiare soldi". Come funzionava? Per tutti i prodotti commercializzati in bottiglie di vetro, pare si pagasse una sorta di cauzione ovvero un prezzo per portare a casa il contenitore oltre che il contenuto alimentare, poi dopo l'impiego l'acquirente poteva decidere se restituire il contenitore e riscattare la cauzione, oppure acquistare un nuovo prodotto pagando soltanto il contenuto e non il contenitore di vetro. Il decreto prevede poi un sistema di monitoraggio, per la valutazione della fattibilità tecnico-economica e ambientale del sistema del vuoto a rendere, che sarà decisiva per l'eventuale conferma dell'iniziativa e la sua estensione ad altri tipi di prodotto e ad altre tipologie di consumo al termine del periodo di sperimentazione. Per i contenitori di volume compreso tra gli 0,20 saranno necessari infatti 5 centesimi di cauzione e quelli da 1,5 litri, cauzione da 30 centesimi, potranno quindi essere riutilizzati anche più di 10 volte prima di essere buttati via.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato