Finanza

Civitavecchia, arrivano le colonnine per la ricarica delle auto elettriche

Civitavecchia, arrivano le colonnine per la ricarica delle auto elettriche”

Sarà Lucca la prima città d'Italia che vedrà realizzata la rete di ricarica urbana per i veicoli elettrici prevista dal nuovo piano e-mobility di Enel presentato oggi all'autodromo di vallelunga. EVA+ è infatti il progetto di mobilità elettrica che prevede l'installazione, in tre anni lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, 180 in Italia e le altre 20 in Austria.

"Siamo felici che questo processo si sia avviato - spiega l'assessore alla mobilità Enzo D'Antò - perchè la promozione della mobilità elettrica è uno dei nostri obiettivi e non a caso era stata inserita nell'attualizzazione dell'accordo 2008 fra Comune ed Enel che questa Giunta ha deliberato".

La mobilità elettrica è al centro della strategia di Enel che attraverso il progetto EVA+ vuole dotare il Paese di un'infrastruttura moderna e capillare. Il programma, co-finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito di "Connecting Europe Facility", vede la collaborazione di Enel, in qualità di coordinatore, e Verbund (principale utility austriaca), insieme ad alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale come Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia (rappresentata dalle marche Volkswagen e Audi).

Le colonnine di ricarica per le auto elettriche sbarcano a Civitavecchia. L'azienda investirà fino a 300 milioni di euro per la realizzazione della rete di colonnine di ricarica da Nord a Sud del Paese.

L'integrazione tra le stazioni di ricarica di Enel e la piattaforma EMM consente poi di abilitare i servizi di Smart Charging; funzionalità che permettono ai clienti di gestire al meglio la ricarica. L'autodromo, invece, sarà trasformato in un polo tecnologico Enel per l'Italia, dove 20 colonnine di ricarica serviranno per sperimentare e testare nuovi veicoli elettrici, nuove infrastrutture di ricarica, i servizi di ecar sharing, progetti di sicurezza stradale e altro ancora. Infine, grazie alla recente acquisizione della società californiana eMotorWerks, annunciata a fine ottobre, Enel sarà in grado di offrire le soluzioni collegate alla tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G), che in cambio della messa a disposizione delle batterie dei veicoli per la stabilizzazione della rete, garantiscono vantaggi economici per i clienti.

Si tratta, in particolare, dell'installazione delle colonnine di ricarica in aree private accessibili al pubblico di PMI, di liberi professionisti e lavoratori autonomi (SOHO) e di esercizi commerciali e Gdo come palestre, supermercati, centri commerciali, agriturismi e hotel. Sarà quindi possibile raggiungere in auto elettrica Pisa da Firenze, facendo un pieno di energia a Lucca, e raggiungere la costa della Versilia, sviluppando così una mobilità elettrica turistica. A questi si è aggiunto Alberto Piglia, responsabile della mobilità elettrica Enel, che ha dettagliato il piano. "Non miriamo a quello, puntiamo a un maggiore uso e a togliere tasse e balzelli".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato