Esteri

Gabicce: in arrivo le prime novità sulla raccolta differenziata

Gabicce: in arrivo le prime novità sulla raccolta differenziata”

Ai cittadini sarà poi richiesta l'esposizione dei bidoncini/mastelli in un'unica fascia oraria giornaliera: mattina o sera a seconda dell'area servita, mentre per i contenitori in vetro, si continueranno ad utilizzare le campane verdi stradali.

Per le utenze non domestiche, cioè ristoranti, bar, esercizi commerciali, aziende produttive, studi professionali, strutture ricettive, il servizio sarà definito sulla base delle esigenze specifiche e secondo un calendario concordato. L'abbinamento, ben memorizzabile per i cittadini ("secco" del giorno + rifiuto umido), consentirà anche ad Ama di agire più efficacemente e razionalmente, raccogliendo ogni giorno 2 diverse tipologie di rifiuto.

Nelle aree idonee, cioè a bassa densità abitativa, con presenza di verde, giardini, terreni agricoli, come ad esempio l'Axa, Casalpalocco, Infernetto, gli utenti potranno richiedere ad AMA la fornitura gratuita di compostiere domestiche per la gestione della frazione organica.

A partire dai primi giorni di dicembre, addetti Ama inizieranno la mappatura delle utenze, edificio per edificio, su tutto il territorio del Municipio.

"L'obiettivo - precisa il Vicesindaco Cristian Lisotti - è quello di portare l'attuale indice di raccolta differenziata da 38 -39 % agli attuali minimi di legge intorno al 70 %". Semplice profezia quella di annunciare che ci sarà qualche protesta perché il meccanismo, in avvio, troverà qualcuno impreparato nonostante la lunga fase di incontri paese per paese e l'ampia campagna informativa che, iniziata il 13 ottobre con il primo incontro con le famiglie di Mardimago, vedrà oggi e domenica prossima il gazebo di Ecoambiente ancora presente nelle piazze rispettivamente di Concadirame e Granzette, ultimi due "appuntamenti in piazza per risolvere tutti i dubbi sulla raccolta differenziata e il servizio porta a porta in attivazione", come si fa presente sull'apposita pagina Facebook attivata proprio per un contatto più immediato con gli utenti. La Prima Cittadina capitolina ha anche affermato che l'importante novità riguarderà il tracciamento dei conferimenti mediante "sacchetto intelligente", dotato di chip per riconoscere la provenienza dei rifiuti, un sistema di identificazione degli utenti. Il nostro scopo è arrivare quanto prima alla tariffa puntuale, in base alla quale ogni utente paga in base alla differenziata: "più si differenzia meno si paga", ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi. “Quello che proponiamo oggi è un totale cambio di rotta. Stiamo correndo per recuperare anni di ritardi: vogliamo ridurre i rifiuti, aumentare la raccolta differenziata al 70% e sviluppare un'impiantistica sostenibile.

Nel X municipio si avvia un modello di raccolta differenziata porta a porta radicalmente diverso che interesserà tutta la popolazione: 230.000 abitanti e 4.000 utenze non domestiche.Con il nuovo modello, condiviso da Ama con Roma Capitale, la raccolta diventa anche tecnologica: tutti i contenitori saranno dotati di TAG il cui microchip permette di tracciare il rifiuto e identificare lutente. Questa nuova tecnologia permette di quantificare con precisione il numero di conferimenti effettuati da ogni utenza per le diverse tipologie di materiali e, quindi, di poter migliorare l'equità imputando ad ogni utenza una tariffa rifiuti che può premiare i comportamenti più virtuosi”, commenta il presidente di Ama Lorenzo Bagnacani.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato