Sport

Juventus, Marotta: "La Champions un'ossessione. Non vincere lo scudetto sarebbe una sconfitta"

Juventus, Marotta:

Dopo le due finali perse negli ultimi tre anni, l'amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta esce allo scoperto e rivela il grande desiderio della Juventus ai microfoni di Sky Sport.

Sulla stella Dybala, oggi bersaglio di numerose critiche: "Ci ha abituato troppo bene a prestazioni fuori dall'ordinario e quando ne fa una minore, subito tutti a puntare il dito". Bisogna farlo crescere ed è giusto lasciargli il suo tempo nel processo di evoluzione da talento a campione. "La Champions? Sta diventando quasi un'ossessione, ma per noi le due finali in tre anni devono essere un incoraggiamento per riprovarci ancora". "In campionato dobbiamo puntare sempre alla vittoria - ha dichiarato - Arrivare secondi sarebbe una sconfitta". Prima il City di Guardiola, poi la scelta del PSG. Ma è difficile trovare un giocatore da Juventus, avremo un atteggiamento prudente.

Marotta invece non si è detto sorpreso dalla partenza di Leonardo Bonucci, ceduto al Milan per 42 milioni di euro, bonus compresi: "Addio sancito dal rinnovo di Massimiliano Allegri?".

ITALIA - A proposito della quale spiega: "Non andare in Russia sarebbe un fallimento. Sarà una sfida impegnativa perché la Svezia ha evidenziato qualità agonistiche, quindi noi dobbiamo essere capaci di affrontare la sfida non solo sul piano tecnico, ma anche su quello agonistico: loro baseranno la partita su questo".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato