Scienza

Lewis Hamilton nei Paradise Papers: l'ipotesi, evasione fiscale sul suo jet privatoa

Lewis Hamilton nei Paradise Papers: l'ipotesi, evasione fiscale sul suo jet privatoa”

Si tratta dei cosiddetti Paradise Papers, le carte riservate sulle società offshore usate per aggirare il fisco rivelate da un'inchiesta del consorzio giornalistico internazionale Icij. Nonostante ciò, gli avvocati del quattro volte Campione del Mondo hanno sostenuto che l'intera operazione è stata condotta a cielo aperto, senza nulla di penalmente rilevante da evidenziare. Le autorità fiscali lituane hanno precisato che indagheranno sulla società offshore.

Lewis Hamilton trema! Il pilota britannico della Mercedes ha potuto festeggiare, domenica 29 ottobre, al termine del Gp del Messico, per la vittoria del suo quarto titolo Mondiale in carriera, nonostante una gara complicata. Comunque sia, secondo la Bbc, le autorità britanniche stanno indagando su un rimborso Iva pari a 3,3 milioni di sterline, percepito dopo che il jet è stato importato sull'Isola di Man. Stando a quanto riportato dal Guardian, Hamilton vanterebbe 130 milioni di sterline sparsi per paradisi fiscali, come Malta e Guernsey. Il prezzo dell'IVA, la tassa applicata su ogni prodotto o bene acquistato in Europa, non sarebbe quindi stata versata dal pilota dopo l'acquisto del suo Bombardier Challenger 605 color rosso fuoco da 27 milioni di dollari.

Da bambino prodigio entrato nel mondo delle corse grazie alla determinazione e il talento a vera e unica rock star dei paddock adesso Hamilton dovrà giustificarsi con i tantissimi fans e spiegare, in qualche modo, le contraddizioni venute a galla proprio in questo momento speciale della sua straordinaria carriera.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato