Sport

L'Italia perde i senatori: in tre dicono ADDIO alla Nazionale!

L'Italia perde i senatori: in tre dicono ADDIO alla Nazionale!”

Così Giorgio Chiellini commenta, ai microfoni della Rai, l'esclusione dell'Italia dal Mondiale. Credo che si debba ripartire dall'amore che ci hanno dimostrato quest'oggi Milano e tutta la Nazione. Eravamo veramente orgogliosi di quello che c'era intorno a noi e ora siamo ancor più dispiaciuti di non aver raggiunto il risultato. "Abbiamo tanti ragazzi che possono raccogliere questa eredità e ripartire - aggiunge -". Speriamo che questo amore non abbandoni mai la Nazionale.

"Da Chiellini non lo so. Ci sarà tanto da lavorare dopo questa caduta".

"Calcisticamente penso che sia la delusione più grande della vita". La Nazionale racchiude tante cose, all'inno ti fa venire i brividi e crea unione e amicizia coi tifosi. In palio un premiuccio da poco, semplicemente la qualificazione ai Mondiali, un appuntamento che l'Italia ha saltato solo una volta, nel 1958 proprio in Svezia, marchiando d'infamia gli sfortunati protagonisti dell'epoca. Dire addio all'Italia in questo modo è un duro colpo. "Si chiude un ciclo di quattro o cinque veterani e si riapre con giovani dietro che hanno voglia ed è giusto così".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato