Sport

Retroscena Italia: Ventura voleva dimettersi dopo il ko in Svezia

Retroscena Italia: Ventura voleva dimettersi dopo il ko in Svezia”

Ma quando ti va male vuol dire che hai delle colpe. E anche di più.

Prima la decisione di dimettersi comunicata all'interno dello spogliatoio (clicca qui) dopo il ko con la Svezia, poi il clamoroso passo indietro - si augura momentaneo - Gian Piero Ventura prova a rimanere attaccato alla panchina dell'Italia nonostante la catastrofica mancata qualificazione al prossimo campionato Mondiale. Abbiamo fallito qualcosa che poteva essere importante a livello sociale. Parole tra le lacrime: "Dispiace non per me, ma per il movimento". Questo è l'unico rammarico che ho, perché il tempo passa ed è tiranno ed è giusto che sia così. Il Paese e la rispettiva Nazionale scandinava non devono esattamente portare bene ai colori dell'Italia del calcio. Lascio una nazionale di ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, compresi Donnarumma e Perin, che non mi faranno rimpiangere. La cosa bella di stasera è vedere San Siro in questa maniera e che ci ha spinto fino alla fine, questa è la magia della Nazionale: milanisti, interisti, juventini, napoletani, laziali, romanisti, tutti insieme a sostenere questa maglia che fa parte del nostro DNA e che daresti la vita. "Ha le stesse colpe che abbiamo noi e tutti gli italiani".

Nel pianto del capitano azzurro, Gianluigi Buffon, c'è la delusione di tutti gli italiani che non vedranno la propria nazionale giocare ai Mondiali di Russia 2018. È la forza dello sport che si rinnova, la potenza del suo dolore e delle sue emozioni. Ci è mancata la lucidità di poter fare gol, loro hanno giocato come all'andata e tutto si è deciso per gli episodi.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato