Scienza

Scheda dati e wifi trovati nel carcere minorile dimensione font +

Scheda dati e wifi trovati nel carcere minorile dimensione font +”

Cinque informazioni di garanzia per ricettazione sono state notificate a cinque detenuti che, in concorso con persone ancora da indentificare, avevano cellulari accessori e sim card intestati a persone ignare. Secondo l'accusa, grazie all'utilizzo dei social network non solo i giovanissimi detenuti potevano comunicare con l'esterno, ma si servivano delle foto e dei post pubblici per " confermare e rafforzare la posizione di baby boss dell'hinterland napoletano".

L'operazione ha portato al sequestro di droga, di una scheda dati transitata sul telefono cellulare, di tre antenne per la captazione del segnale wi-fi, di una scatola di un router e di materiale informatico, ora al vaglio degli inquirenti. La procura di Benevento ha disposto una perquisizione a tappeto con sessanta agenti della polizia penitenziaria.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato