Finanza

Telecom: utile in calo, ricavi nelle attese, titolo sulle montagne russe

Telecom: utile in calo, ricavi nelle attese, titolo sulle montagne russe”

L'ebitda si è attestato a 191,9 milioni (+26,6%) e l'utile netto a 99,1 milioni (+34,8%).

Nel resto del mondo, il gruppo ha conseguito ricavi per 48,2 milioni di euro, con un'incidenza sul fatturato del 20,5%, in aumento del 3,8% rispetto ai primi nove mesi del 2016, grazie soprattutto all'ottimo andamento dell'area della Greater China, cresciuta del 16%.

In Borsa i risultati sono stati inizialmente accolti con un crollo del titolo, arrivato a perdere fino al 7,9% prima di essere sospeso. Alle 10:58 le azioni vengono scambiate in rialzo del 2,07% a quota 0,7395. Nel dettaglio, a fronte di una riduzione degli elicotteri, che continuano a risentire di ritardi nelle attività produttive su talune linee di prodotto, l'aeronautica inizia a beneficiare dei ricavi sul programma EFA Kuwait.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Significativa la crescita dell'EBITDA del gruppo che segna un +43% rispetto ai 21,3 milioni di euro dei primi nove mesi del 2016, raggiungendo quota 30,4 milioni di euro.

Si sono chiusi con un utile netto pari a 99,1 milioni di euro, in crescita del 34,8% rispetto ai 73,6 milioni di euro dello stesso periodo dell'anno precedente, i primi nove mesi del 2017 per Interpump, produttrice di pompe a pistoni professionali ad alta pressione e attiva nel settore dell'oleodinamica, quotata a Piazza Affari. Il management ha precisato che il 51% del giro d'affari è stato realizzato fuori dai confini dell'Italia. Anche nel terzo trimestre 2017, nonostante il citato impatto della nuova regolamentazione roaming in ambito EU, si conferma il trend di crescita con una serie storica di performance stabilmente positiva (+1,6% nel terzo trimestre, +2,5% nel secondo trimestre e +2,2% nel primo trimestre).



Сomo è

Ultimo




Raccomandato