Esteri

Catania, due "corrieri" fermati al casello con 3 chili di cocaina

Catania, due

Favazza e Cavallaro, presenti all'esecuzione dell'attività di p.g. sono stati dichiarati in stato di arresto.

Entrambi sono responsabili, in concorso, del reato di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nel tardo pomeriggio del 2 dicembre sono giunte a Catania due auto, entrambe provenienti dalla Calabria, segnatamente una Fiat Panda di colore giallo e una Fiat Tipo di colore grigio su cui viaggiava una donna.

In una tasca dell'indumento indossato dal R.D. è stata, inoltre, rinvenuta la somma di Euro 420,00, in banconote di vario taglio ( 10,00 - 20,00 e 50,00 euro) mentre all'interno dell'armadio della camera da letto, in una scatola in metallo, erano occultate altre 30 banconote da euro 50,00.

Dopo lunghe ore di attesa, il personale della citata sezione ha notato un'autovettura Fiat Panda di colore giallo con a bordo un uomo, successivamente identificato per Francesco Cavallaro, seguita a distanza da un'autovettura Fiat Tipo con a bordo un uomo e una donna, il primo successivamente identificato per Mario Favazza.

I poliziotti hanno bloccato le due auto e trovato due biglietti emessi da una società di traghetti della tratta Villa San Giovanni-Messina. La donna ha manifestato eccessiva irrequietezza, per questo i tre sono stati portati negli uffici della Mobile.

Favazza e Cavallaro sono stati monitorati durante il loro viaggio dalla Calabria verso Catania e, come emerso, sarebbero stati costantemente in contatto telefonico tra loro.

A seguito di una perquisizione, condotta anche con l'ausilio dei cani antidroga Sky e Jagus e con l'utilizzo di attrezzatura per carrozzeria, all'interno della Fiat Tipo, abilmente nascosti in un incavo dello sportello posteriore lato passeggero, sono stati trovati i 3 Kg di droga.

Entrambe le auto sono state bloccate.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato