Intrattenimento

Centrodestra: Berlusconi: " pronto il tavolo sul programma di governo"

Centrodestra: Berlusconi:

"In queste ore, dentro Alternativa popolare, glielo hanno detto chiaramente: Angelino sei un problema, sia per chi rimane con Renzi, sia per chi intende tornare da Berlusconi".

"Abbiamo stabilito con Matteo Salvini e oggi devo avere l'accordo di Giorgia Meloni, di insediare la settimana prossima il tavolo che dovrà mettere il definitivo sì sul nostro programma di governo". L'ex premier nega dissensi nella coalizione: "Su tutte le cose piu' importanti abbiamo le stesse idee. Con Salvini sulla sostanza siamo sempre stati d'accordo con tutto".

La situazione italiana - aggiunge Belrusconi - è molto grave, "L'economia non si sviluppa, c'è una alta disoccupazione e un altissimo indice povertà". Il leader forzista rilancia questa indiscrezione, pur non potendola confermare ("è una favola che circola abbondantemente fra giornalisti e politici"), dal momento che gli permette di evidenziare "il carattere giustizialista del MoVimento 5 Stelle", composto da "persone invidiose di chi ha, di chi con il lavoro è entrato nel benessere, dei ricchi, degli imprenditori e a volte la loro invidia diventa odio, hanno un programma da pauperisti, alzerebbero le tasse e metterebbero la patrimoniale". Sono persone che dipendono da un vecchio comico e da un esperto di comunicazione che impongono loro cosa dire. Di Maio e' solo il frontman, il vero presidente del Consiglio sarebbe Pier Camillo Davigo che avrebbe stipulato con Grillo il patto di portare 8 magistrati di sinistra nel governo e di metterne uno, che considero terribile, alla Giustizia.

Infine, il leader azzurro si schiera a favore di una legge contro la violenza sulle donne. Diversi i temi affrontati: dalle pensioni, alla difesa delle donne, flat tax, al M5S fino alle elezioni politiche a cui Berlusconi tiene particolarmente perché ricorda: "Sento in me stesso lo stesso senso di responsabilità che ho sentito nel 1994 e mi sono ritrovato lo stesso senso del dovere per evitare che i signori dei cinque stelle possano andare al governo perché sarebbe un disastro per l'Italia". "Per noi la tutela delle donne è sempre stato prioritario, la sinistra l'ha tirato fuori come qualcosa da sventolare a tre mesi dalle elezioni".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato