Esteri

Centrosinistra: Prodi, Pisapia ha concluso che non era cosa

Centrosinistra: Prodi, Pisapia ha concluso che non era cosa”

Stare all'uscio non è mica bello: si da noia, si producono equivoci. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

Fu Renzi a non volere Romano Prodi presidente della Repubblica. "Quando entrai nacque l'Ulivo che avevo in mente da sempre con il pullman per girare. Quello era il vero collante", spiega. Aspettiamo". Poi, però, precisa che secondo lui quella di Pisapia "non è stata una defezione, perché lui non aveva deciso. Si tenterà di nuovo perché è un processo importante ed utile al Paese. Ha esplorato ma non ha trovato in sè stesso o nel gruppo di riferimento una motivazione sufficiente ad andare avanti.

D'altra parte, osserva Prodi sul palco di "Più libri più liberi", "la stessa crisi c'è anche a destra". "E questo mi dispiace", conclude. "Il problema - sostiene - è che bisognerebbe ricominciare da capo". Un programma politico può anche essere di sei volumi... E ancora: "non mipronuncio" a chi gli chiede se la coalizione di centrosinistrasia finita. È senso di realismo.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato