Esteri

Cercò di uccidere le figlie, giudizio immediato

Cercò di uccidere le figlie, giudizio immediato”

E' a processo con giudizio immediato la donna di 29 anni, arrestata lo scorso gennaio, con l'accusa di tentato omicidio nei confronti della figlia di tre anni.

Ha avvelenato la figlia di tre anni somministrandole farmaci, droghe e sedativi con il biberon.

I fatti risalgono a novembre dello scorso anno: secondo gli inquirenti sono stati almeno due i tentativi di intossicare e uccidere la piccola, e la donna in passato avrebbe cercato di avvelenare anche la sorellina di un anno. L'udienza il 10 gennaio davanti ai giudici della Quinta sezione penale. La piccola si è salvata solo grazie all'intervento tempestivo dei medici. Potrebbe soffrire della così detta sindrome di Munchhausen o di Polle, un disturbo che affligge i genitori, nella maggior parte dei casi le madri, e che porta a causare danni fisici ai figli per attirare l'attenzione.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato