Sport

Champions: Sarri, condizionati dalle notizie dall'Ucraina

Champions: Sarri, condizionati dalle notizie dall'Ucraina”

Insigne sta seguendo un programma e domani vedremo come si evolve la situazione. Vedo pochi movimenti che ci facevano essere pericolosissimi. Ma questo rientra nella normalità di una squadra. "Gestire bene una rosa non vuol dire far giocare 1500 minuti a tutti i 24 giocatori della rosa". È normale che a partita in corso si pensasse all'altra gara. La partita, praticamente, si accende e si spegne nella prima frazione col gol illusorio di Zielinski in apertura ma condizionata dalle notizie tutt'altro che positive dall'Ucraina. "Ora - aggiunge Sari -all'Europa League non ci penso, arriverà tra due o tre mesi, masarà sicuramente una competizione che dovremo tenere in seriaconsiderazione: la onoreremo fino in fondo. Però il Napoli in bacheca non ha 30 trofei a livello europeo e, di conseguenza, bisognerà onorarla con un livello di determinazione superiore rispetto a quanto mostrato finora in Europa". "Dopo due sconfitte il morale non è il massimo, ma i miei compagni proveranno a fare il massimo per affrontare l'Europa League nel migliore dei modi".

La squadra ha smesso di lottare quando ha visto sfumare l'obiettivo.

Per Guardiola era molto difficile motivare la squadra in vista del derby in campionato, ma sono sicuro che lui ci ha provato. Era un test importante giocare dovendo aspettare il risultato degli altri, ma lo abbiamo fallito.

"Ci siamo fatti condizionare dallenotizie che arrivavano dall'Ucraina e questo, a livello dimentalità, è stato un errore". Dobbiamo pensare a questo finale d'anno e risolvere qualche problema.

Sarri-Spalletti, nuova puntata: il tecnico del Napoli non ha perso occasione di rispondere all'allenatore dell'Inter, rinverdendo un botta e risposta che si è conquistato le prime pagine anche nelle scorse settimane.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato