Esteri

Corruzione, nei guai il direttore di ARCA Puglia e tre imprenditori

Corruzione, nei guai il direttore di ARCA Puglia e tre imprenditori”

Tangenti per la costruzione di case popolari. Mentre per un terzo costruttore, il barese Dante Mazzitelli, la gip Giulia Romanazzi ha ritenuto sufficiente una misura interdittiva. Operazione della Guardia di finanza, inchiesta della procura di Bari sulla presunta corruzione. Sarebbero alcune delle accuse contestate al direttore dell'Arca (Agenzia per le Case e l'Abitare della Regione Puglia) arrestato stamattina insieme a due imprenditori pugliesi, un avvocato e una cancelliera del Tribunale di Bari.

I presunti appalti truccati riguardano le case popolari e il cantiere della fogna nel quartiere San Girolamo di Bari, le case popolari e lo Casa dello Studente nel rione di Mungivacca, sempre nel capoluogo pugliese. Lupelli, prima di questo episodio, avrebbe emesso varie delibere di approvazione di varianti in corso d'opera in favore dell'impresa gestita dallo stesso Mazzitelli. Secondo l'accusa, Lupelli avrebbe ricevuto un orologio da polso da 20mila euro da Mazzitelli, amministratore di fatto della impresa aggiudicataria di un appalto di Arca Puglia per costruire 42 alloggi popolari a Bari-Carbonara.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato