Esteri

Delitto di Arce, carabiniere indagato per la morte di Serena Mollicone

Delitto di Arce, carabiniere indagato per la morte di Serena Mollicone”

Omicidio Serena Mollicone ultime notizie: indagata una quarta persona oltre all'ex maresciallo dei carabinieri di Arce, Franco Mottola, la moglie e il figlio Marco. L'ipotesi formulata a suo carico é quella di concorso in omicidio.

Vanno avanti inoltre le indagini sulla morte del carabiniere Santino Tuzi trovato cadavere nella sua auto nel 2008 ucciso da un colpo partito dalla sua pistola d'ordinanza.

Si tratta di uno dei carabinieri di turno alla caserma di via Valle, dove la giovane è stata vista entrare prima di scomparire nel nulla ed esser ritrovata morta.

Serena Mollicone sarebbe morta soffocata dal nastro adesivo dopo aver riportato un trauma cranico (che ha coinvolto l'arcata zigomatica e l'occhio sinistro) provocato da "un unico forte impatto contro una superficie ampia e piana". Il giallo "resiste" da oltre sedici anni ma ora la procura di Cassino vuole risolverlo individuando l'assassino della diciottenne, che aveva la passione per la musica e gli animali.

Gli inquirenti, quindi, ritengono che il milite convocato questa mattina in Procura sappia molto su quello che è successo all'interno della caserma dopo l'arrivo di Serena Mollicone.

Nelle scorse settimane era stata depositata la perizia medico-legale che indicava una compatibilità tra lo sfondamento della porta dell'alloggio della caserma dei carabinieri di Arce e la frattura cranica riportata da Serena.

C'è un quarto indagato per l'omicidio di Serena Mollicone, la 18enne uccisa nel giugno del 2001 ad Arce, in provincia di Frosinone. L'ipotesi su cui indagano i magistrati di Cassino è di omicidio volontario e occultamento di cadavere.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato