Finanza

Esaote passa in mani cinesi

Esaote passa in mani cinesi”

In questo caso, Ma è intervenuto col suo "Shanghai Yunfeng Xinchuang investment management", un fondo di private equity guidato assieme all'imprenditore David Yu. Il gruppo, annuncia infatti, di aver raggiunto un accordo definitivo con un consorzio di investitori cinesi che acquisteranno il 100% della società incluse le quote detenute da Ares Life Sciences, Nb Renaissance Partners, Value Italy, Equinox, Carlo Castellano e Carige.

Shanghai FTZ Fund Management Co., Ltd. ("Shanghai FTZ Fund"), il primo fondo Free Trade Zone cinese creato nel 2014 nell'ambito dell'iniziativa del Consiglio di Stato volta a promuovere un'ulteriore apertura dell'economia cinese. E infine Jangsu Yuyue Science & Technology Development e Shanghai Kangda Medical Equipment Group, fra i principali produttori e distributore di apparecchiature nel campo della diagnostica per immagini. Esaote "distribuirà i principali prodotti del consorzio nei mercati internazionali in cui opera". "In Cina nei prossimi anni si costruiranno 9 mila nuovi Ospedali, gli acquirenti non sembrano avere doppioni produttivi e soprattutto oramai da anni parte della manifattura di Esaote è in Cina, in Europa vi è la ricerca e le sonde a Firenze che sono la parte cruciale per generare immagini di qualità". "Inoltre, l'esperienza e la capacità di YF Capital nei settori della diagnostica per immagini, dei big data, dell'intelligenza artificiale e dei dispositivi medicali e dei servizi fornirà un contributo significativo a questa operazione e alla partnership strategica".

Esaote opera nel settore delle apparecchiature biomedicali, in particolare ultrasuoni, risonanze magnetiche dedicate e software di gestione del processo diagnostico; ha 3 centri di ricerca a Genova, Firenze e Maastricht, 2 siti produttivi, Genova e Firenze, 1.248 dipendenti oltre il 50% all'estero, ha 14 sedi internazionali, fattura 270 milioni il 65% all'estero. "L'unione delle risorse di Esaote e del Consorzio consentirà a Esaote di diventare un'impresa veramente globale e una delle più competitive società di tecnologie medicali".

Soddisfazione per l'operazione è stata espressa dal comune di Firenze:"E' una azienda che due anni fa poteva essere delocalizzata fuori da Firenze - ha ricordato l'assessore Gianassi - Come amministrazione locale apriamo le porte a chi vuole fare investimenti e occupazione".

GUO Yongyang, fondatore e Presidente di Kangda, ha dichiarato: "Kangda è entusiasta perché le enormi potenzialità del mercato cinese potranno sostenere la crescita futura di Esaote".

Esaote è stata assistita da Bonelli Erede quale consulente legale.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato