Esteri

Medio Oriente, cresce il numero dei feriti negli scontri a Gerusalemme

Medio Oriente, cresce il numero dei feriti negli scontri a Gerusalemme”

Tre dimostranti palestinesi sono rimasti feriti dal fuoco di militari israeliani durante una manifestazionepresso Khan Yunes (Gaza) ha raggiunto i reticolati della linea di demarcazione della Striscia con Israele. Citando fonti mediche palestinesi, il quotidiano israeliano Maariv scrive che, al momento, i feriti sono 114. Ma il bilancio è destinato ad essere rivisto al rialzo.

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu è tornato intanto a felicitarsi con Donald Trump per il riconoscimento di Gerusalemme quale capitale di Israele ("Ha legato per sempre il suo nome con la storia della nostra capitale") e ha rivelato che altri Paesi potrebbero seguire il suo esempio.

Il ministero degli Esteri francese ha dichiarato nel suo sito web che sono previste manifestazioni a Gerusalemme est, in Cisgiordania e a Gaza, e che i suoi cittadini dovrebbero evitarle e evitare di trovarsi in mezzo a grandi folle.

Altri scontri si sono verificati in diverse località della Cisgiordania, in particolare a Betlemme, Hebron e Ramallah.

Funzionari di spicco statunitensi hanno affermato che nella giornata di mercoledì Trump avrebbe riconosciuto Gerusalemme come capitale di Israele e ha messo in moto il trasferimento dell'ambasciata statunitense nella città.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato