Esteri

Nuova perturbazione in arrivo Immacolata tra nubi e neve (in pianura)

Nuova perturbazione in arrivo Immacolata tra nubi e neve (in pianura)”

Una nuova perturbazione in discesa direttamente dal Nord Europa raggiungerà anche la provincia pontina proprio il giorno dell'Immacolata.

Venerdì attese piogge e rovesci sparsi su Nordest e al Centro, più incisivi su Friuli Venezia Giulia, Toscana, poi anche Umbria e Lazio; qualche pioggia anche in Sardegna, poco o nulla sul Nordovest salvo maggiori piogge sullo spezzino e locali nevicate sui settori alpini di confine.

Tempo instabile anche su parte del meridione, specie su Sicilia settentrionale, Molise, Puglia Garganica e Calabria, con neve sopra gli 800-1000 metri in media.

La neve cadrà mediamente oltre i 600-1000 metri sui settori alpini interessati dai fenomeni, oltre i 1300-1500 metri sull'Appennino centrale.

Residui fenomeni si verificheranno anche sul Nordest e sulle regioni centrali tirreniche ma in esaurimento: ancora sole, invece, su Nordovest, e sarà bello anche in Sardegna. Sabato rovesci e temporali sparsi in Bergamasca, clima più freddo e ventoso ovunque, con neve dai 300-700m al Centro ma fiocchi a tratti in pianura non esclusi anche tra Romagna e Marche. Domenica è prevista una breve tregua e clima ovunque freddo con forti gelate. Tuttavia dalla sera si avvicina una nuova perturbazione al Nord.

Inverno che farà sentire la sua voce anche la prossima settimana perché, come conferma Giuliacci, "dopo una parziale attenuazione del freddo attesa tra martedì 12 e giovedì 14, è molto probabile che nell'ultima parte della prossima settimana le gelide correnti artiche tornino ad assaltare la nostra Penisola, regalandoci così un'altra fase di maltempo caratterizzata da freddo intenso e nevicate fino a bassa quota". Il giro di affari previsto corrisponde a circa 2,5 miliardi di euro (2 miliardi nel 2016).



Сomo è

Ultimo




Raccomandato