Esteri

Senato: accelerazione su biotestamento; si allontana ius soli

Senato: accelerazione su biotestamento; si allontana ius soli”

La capigruppo al Senato ha definito il calendario da qui a fine anno, una data che sarebbe, nei pareri ormai comuni, anche la fine della legislatura.

Il Carroccio è il partito più ostile al biotestamento, del resto Salvini l'ha dimostrato con le sue frasi dure sui "vivi e i morti". Una decisione che è stata favorevolmente accolta dal Gruppo della Lega Nord che ha parlato attraverso il presidente Gian Marco Centinaio: "Cioè lo discuteremo il giorno del mai. e io sono contento", ha affermato il Senatore. È stato inserito nel calendario dei lavori nell'aula di Palazzo Madama anche il disegno di legge sullo ius soli ma soltanto all'ultimo punto. La seduta di oggi dovrebbe cominciare alle 16,30.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. "Il fine vita è un provvedimento che il Parlamento ha già esaminato nelle precedenti legislature senza riuscire ad approvarlo, l'obiettivo è quello di farlo diventare legge con il voto del Senato". La legge sulla cittadinanza è inserita in uno degli ultimi punti del calendario. "Qualcuno, come sempre, nel week end ha cambiato idea ma siccome un provvedimento complesso e articolato sul quale vogliamo fare un approfondimento, abbiamo chiesto e ottenuto che alle 19 l'aula si interrompa: faremo una riunione di gruppo e domani presenteremo gli emendamenti", ha aggiunto Romani. "Eppure lo spazio per approvare entrambi i provvedimenti c'è, basta crederci davvero e non agire solo in funzione della campagna elettorale", conclude Guerra. Oltre al biotestamento, verranno prima esaminati i regolamenti del Senato, poi la legge sugli orfani di femminicidio, quella sui testimoni di giustizia, la prevenzione dell'estremismo jihadista.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato