Intrattenimento

Addio a Novello Novelli, grande caratterista del cinema toscano

Addio a Novello Novelli, grande caratterista del cinema toscano”

Classe 1930, originario di Poggibonsi, ha lavorato a teatro ed in numerose commedie tra gli anni Ottanta e Duemila.

Prima di approdare al cinema, aveva fatto una lunga gavetta.

E così dal 1982 con 'Madonna che silenzio c'è stasera', direttore Maurizio Ponzi, Novelli diventa a tutti gli effetti uno delle spalle preferite dall'attore pratese, prendendo parte anche alle pellicole successive ovvero 'Io, Chiara e lo Scuro' del 1982, direttoda Ponzi così come 'Son Contento', del 1983.

Dapprima come impresario dei fratelli Santonastaso e, poi, come attore nel 1981 con Ad Ovest di Paperino di Alessandro Benvenuti. Proseguendo poi con 'Casablanca, Casablanca', diretto da Nuti ed uscito nel 1985, 'Tutta colpa del paradiso' (1985) e 'Stregati' (1986), entrambe con la regia di Nuti.

"Ciao Novello", scrive anche Leonardo Pieraccioni nel suo profilo ufficiale facebook postando una foto di Novelli che ha lavorato con lui in molti film. "Amico delle nostre "festa in casa" al Manila e in tanti altri locali toscani". Il suo umorismo burbero, surreale e dissacrante lo aveva portato a recitare accanto ad attori come Leonardo Pieraccioni, Alessandro Haber, Massimo Ceccherini e Alessandro Paci. "E' il dolore che si prova quando se ne va un pezzo di vita", aggiunge Benvenuti. "Un amico per il quale ho anche scritto 'Mitico 11', quando decise di provare l'esperienza in teatro".

Sono tanti, su Facebook e su Twitter, a ricordare l'attore di Poggibonsi, rievocando alcune delle sue battute più famose e proponendo spezzoni dei suoi film. Ci ha regalato tante risate e tanti bei momenti e di questo lo ringraziamo.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato