Intrattenimento

Alberto Angela in Campania: "Meraviglie" fa tappa alla Reggia di Caserta

Alberto Angela in Campania:

Questa sera torna un gioiello del servizio pubblico, "Meraviglie" di Alberto Angela, il nuovo format dedicati ai siti Unesco del Belpaese. Alberto Angela, quindi, aprirà la seconda puntata di Meraviglie, parlando della Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo della quale i proprietari sono stati i Borbone di Napoli. Alcune foto hanno documentato come, per addobbare di fiori la lunga scalinata, inservienti siano saliti su monumenti di grande valore architettonico rischiando di rovinarli. Il racconto di Alberto Angela si alternerà con quello di Toni Servillo, l'attore condividerà con il pubblico le emozioni che ha provato da bambino la prima volta che ha visitato la Reggia, così come quello che un luogo del genere rappresenta per la città.

I telespettatori potranno entrare nelle magnifiche sale della Reggia per poi passeggiare nei giardini che sono definiti dei veri e propri capolavori dell'arte e dell'ingegneria del tempo. Alberto Angela parlerà dettagliatamente anche dell'Acquedotto Carolino che faceva arrivare l'acqua che serviva al palazzo e ai giardini da circa 38 chilometri di distanza.

La seconda tappa del viaggio tra le meraviglie italiane è la regione delle Langhe piemontesi, designate dall'Unesco come "esempio eccezionale di integrazione dell'uomo con il suo ambiente naturale".

Le Meraviglie di Alberto Angela sono inesauribili.

Giovedì 14 giugno e venerdì 15 giugno, alle ore 21, Paolo Conte, insieme ad un'Orchestra composta da musicisti d'eccezione, suonerà dal vivo alle Terme di Caracalla di Roma per l'unico doppio appuntamento estivo in Italia del 2018.

La zona visitata è stata al centro di moltissime vicende del Risorgimento italiano. Le atmosfere poetiche delle Langhe hanno da sempre alimentato le canzoni di Paolo Conte dove ha trascorso la sua infanzia tra i campi e i vigneti.

Si arriverà infine ad Assisi, la città umbra, culla della lingua italiana e dell'arte italiana, se è vero che il Cantico delle creature, composto da Francesco d'Assisi negli ultimi due anni della vita tra il 1225 e il 1226, è considerato il primo testo letterario in volgare italiano.

Monica Bellucci e la città di Assisi. L'attrice diventata un'artista a livello internazionale svelerà quanto ha significato per lei e per la sua carriera avere origini umbre.

Tra i vari ospiti del programma, si darà la parola anche ad Ancora Vincenza Lomonaco, Ambasciatore d'Italia presso l'UNESCO, per raccontare l'importanza di proteggere il patrimonio culturale.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato