Finanza

Alitalia, Lufthansa a Calenda: "Prima tagli significativi, poi l'accordo"

Alitalia, Lufthansa a Calenda:

Lo scrive Reuters sul proprio sito citando una lettera del ceo Lufthansa Carsten Spohr al ministro Calenda.

La nuova proposta della compagnia aerea tedesca parla chiaro: Alitalia ha 2.000 #esuberi da tagliare per una significativa ristrutturazione che andrà fatta per poterne eseguire l'acquisizione.

Lufthansa chiede inoltre che la ristrutturazione deve avvenire prima dell'effettiva cessione, dovrà essere a carico dell'amministrazione straordinaria la quale dovrà provvedere quanto prima se vorrà avere la Lufthansa come relatore unico.

"Pur riconoscendo le preziose misure adottate fino ad oggi sotto la guida dei commissari, crediamo fermamente che resti una considerevole mole di lavoro da fare prima che Lufthansa sia nella posizione per entrare interamente nella successiva fase del processo", scrive Spohr, secondo cui la "Nuova Alitalia" ristrutturata sarà più piccola per personale e flotta.

In sostanza, Lufthansa chiede circa 2mila esuberi. "Queste sono parole che come rappresentanti dei lavoratori e a difesa del lavoro e dell'occupazione del nostro Paese non possiamo ascoltare e tantomeno accettare", ha fatto sapere il segretario nazionale della Fit Cisl, Emiliano Fiorentino, definendo "poco confortante" il fatto che Lufthansa abbia scritto al ministro Calenda per chiedere una ristrutturazione "significativa" di Alitalia.

Tra tutti i possibili scenari rispunta intanto anche il nome Air France-Klm, che potrebbe fare un'offerta con EasyJet e con l'appoggio esterno di Delta anche se i dettagli sono ancora tutti da definire.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato