Sport

Australian Open 2018, Tomic sconfitto da Sonego: "Ora conterò i miei milioni"

Australian Open 2018, Tomic sconfitto da Sonego:

Dalle qualificazioni arrivano al tabellone principale degli Australian Open altri tre italiani.

Vale la pena ripercorrere il cammino nel draw preliminare di Sonego, che dopo il brasiliano Thiago Monteiro e l'egiziano Mohamed Safwat ha messo in riga anche Bernard Tomic, australiano ex numero 17 del mondo (due anni fa) sprofondato nel 2017 intorno alla 140esima piazza ATP. Il tennista romano era stato sconfitto infatti dall'americano Denis Kudla (191 Ato) col punteggio di 4-6 6-3 7-5 dopo oltre due ore di gioco e con due match point sprecati dall'italiano nel terzo set. A Sonego non sono bastati 22 vincenti, mentre Tomic, sostenuto da parecchi tifosi locali, ha trovato grande continuità sia con la prima sia con la seconda di servizio. Lorenzo tenterà una nuova impresa nel tabellone principale contro Haase.

Prima volta anche per Salvatore Caruso, che aveva compiuto ieri il suo piccolo miracolo contro Gombos, e stanotte si è dovuto limitare al compitino per superare in tre parziali, approfittando dei tanti errori dell'avversario per rimontare sul promettente francese Bourge. Nell'ultimo incontro della giornata il siciliano ha superato in rimonta Mathias Bourgue con il punteggio di 3-6 7-6 (5) 6-4. Avanti 3-2, Caruso ha mantenuto il vantaggio non perdendo più neanche un punto sui suoi turni di servizio. Tira un sospiro di sollievo Matteo Berrettini, che viene ripescato come lucky loser al termine di una rocambolesca sconfitta. Per Lorenzo Sonego sarà il primo turno in un torneo dello slam. La bolognese è stata battuta in due set da Luksika Kumkhum in meno di un'ora e un quarto.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato