Esteri

Casa di riposo degli orrori ad Oristano

Casa di riposo degli orrori ad Oristano”

Un ospizio lager è stato scoperto a Oristano: le urla strazianti degli anziani risuonano attraverso i filmati trasmessi da Pomeriggio 5.

Picchiati, sedati, maltrattati. Ora però i carabinieri hanno arrestato P.L., 59enne titolare di Villa Rosina e residente ad Oristano.

Violenze psicologiche, come offese, insulti e minacce, ma anche fisiche. La titolare di Villa Rosina, nonostante sospettasse di esser controllata con le telecamere non riusciva, secondo quanto accertato dagli inquirenti, a controllarsi e ha, fino all'ultimo, continuato a maltrattare i suoi disgraziati ospiti. I maltrattamenti sono riscontrabili anche nelle condotte e nei comportamenti omissivi sugli ospiti e sulla loro igiene. In un altro, a un'anziana ricoverata veniva strizzato il seno dalla donna che si diceva gelosa delle sue dimensioni. Una casa degli orrori quella gestita da Loretta Turnu, accusata di maltrattamenti nei confronti di assistiti non autosufficienti che, però, non avrebbe potuto accogliere. E quando l'anziana era senza dentiera le allargava la bocca senza motivo, mentre altre volte le premeva sugli occhi con i pollici per provocarle dolore. Ma è anche accusa di aver somministrato loro dei farmaci senza averne titolo. In almeno tre occasioni agli anziani sarebbero state somministrate dosi così abbondanti di sedativi da dover portare l'ospite di turno in ambulanza al Pronto soccorso dell'ospedale San Martino.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato