Salute

Chirurgo incide le sue iniziali sul fegato di due pazienti: condannato

Chirurgo incide le sue iniziali sul fegato di due pazienti: condannato”

Ma la scusa dello stress non è servito a salvarlo dalla condanna. In più, pagherà 11.230 euro di multa.

Un chirurgo inglese firmava col bisturi il fegato dei pazienti.

I fatti si sono svolti durante due operazioni, il 9 febbraio e il 21 agosto 2013 nell'ospedale Queen Elizabeth di Birmingham. L'indagine ha permesso di appurare che Bramhall aveva commesso il medesimo atto ai danni di un altro paziente utilizzando lo strumento necessario per cicatrizzare le lesioni del fegato. A denunciare Simon era stato un collega che, durante un monitoraggio post-operatorio, aveva scoperto le iniziali S e B sul fegato dei pazienti. In seguito a quella denuncia, Bramhall era stato sospeso dall'incarico, quindi, aveva rassegnato le dimissioni. Ma la sua condotta deriva da una arroganza professionale di dimensioni tali da tradursi in un comportamento criminale.

"Le due operazioni erano state lunghe e difficili". "Ha abusato del suo potere e tradito la fiducia che questi pazienti avevano riposto in lei", ha aggiunto il magistrato. L'uomo ha infatti lavorato con molta fatica e per molte ore, tuttavia questo non può giustificare la terribile azione commessa e il danno psicologico che questo gesto può comportare nei pazienti "incisi".

"Stiamo parlando di persone, non di libri per gli autografi", ha attaccato un'associazione in difesa dei due pazienti. Non si è trattato di un caso isolato e ha richiesto maestria, poiché attuato di fronte ai colleghi. Secondo quanto si legge su New Culture Daily, alla paziente 20enne, identificata come Jiang Meng, era stata diagnosticata un'erosione cervicale da un medico di un ospedale di Dalian, una città portuale nella provincia di Liaoning.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato