Salute

Elezioni. "Potere al Popolo"

Elezioni.

"Siamo persone e organizzazioni politiche, democratiche e antifasciste, comuniste, femministe e ambientaliste" si legge nella presentazione dell'evento.

"Potere al popolo! - spiegano i promotori - è il progetto politico, partito dall'iniziativa di un gruppo di militanti napoletani, che intende irrompere sulla scena politica, rivoltando i temi della prossima campagna elettorale". Ma l'obiettivo più complesso e più ambizioso sul piano politico è quello di mantenere alta l'attenzione sulla piattaforma di lotte che Potere al popolo ha aggregato, dai NO TAV al sindacalismo di base, ben oltre la data del 4 marzo, nel tentativo di riaggregare quei pezzi di società massacrati dalla crisi e mortificati dallo sfruttamento di corpi, intelligenze e territori a vantaggio di pochi. Lo si legge in una nota del movimento. Nonostante la censura mediatica il progetto si è radicato in tutto il paese attraverso centinaia di assemblee territoriali sperimentando la scrittura condivisa e partecipata di un programma politico chiaro e radicale, che parla di democrazia, giustizia sociale, di riappropriazione di sovranità popolare a tutti i livelli ed in tutti gli ambiti della società. Potere al Popolo è la lista di chi rifiuta le divisioni sociali che l'attuale ideologia liberista dominante vuole imporre, rifiuta le guerre tra poveri, tra giovani e vecchie generazioni, tra italiani ed immigrati, ma, al contrario, si batte per unificare le vertenze e le lotte.

Anche a Reggio, una parte di questi uomini e donne che combattono e ripudiano un certo modo di fare politica e difendono l'uguaglianza, hanno aderito a Potere al Popolo.

Si svolgerà domani, mercoledì 10 gennaio dalle 17.00, a Palazzo Paolo V a Benevento l'assemblea del collegio sannita di Potere al Popolo tesa a costruire una lista popolare in vista delle prossime elezioni politiche. Potere al Popolo non è solo una lista antiliberista, ma una lista anticapitalista. Tanto che l'appuntamento del prossimo 14 gennaio a Napoli può essere considerato il punto di arrivo di un lungo percorso, caratterizzato dalla celebrazione di circa 150 assemblee territoriali: momenti di confronto da cui sono scaturiti spunti programmatici e candidati.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato