Esteri

Fca investe un miliardo di dollari negli Usa, bonus ai dipendenti

Fca investe un miliardo di dollari negli Usa, bonus ai dipendenti”

Annuncio ufficiale FCA (che piacerà a Trump): grazie "in parte" alla riforma fiscale approvata negli Stati Uniti prima di Natale e che prevede un taglio permanente dell'aliquota aziendale al 21% dal 35%, il gruppo guidato da Sergio Marchionne investirà oltre un miliardo aggiuntivo di dollari in una fabbrica a Warren, in Michigan, creando 2.500 Posti di lavoro nuovi.

La produzione del Ram Heavy Duty sarà spostata dal Messico negli Stati Uniti nel 2020. "È corretto che i nostri dipendenti condividano i risparmi generati dalla riforma fiscale e che noi si riconosca il conseguente miglioramento del contesto economico degli Stati Uniti investendo pertanto sulla nostra struttura industriale". Se pure fossero alle viste (e non pare) il big deal di un matrimonio oppure lo spin-off di Jeep, dopo quello ormai scontato di Magneti Marelli, non sarebbe questa la sede da cui dare la notizia. Fca è scattata subito al rialzo in apertura puntando verso i 20 euro per azione e segnando nuovi record. Il titolo cresce del +30% da inizio anno perché si specula sulla fusione con un altro gruppo.

La società ricordato che dal 2009 il totale degli investimenti effettuati negli States ha superato i 10 miliardi di dollari con oltre 25.000 assunzioni.

Anche allo stesso Trump gioveranno non poco le decisioni di Marchionne, soprattutto in questo particolare momento durante il quale l'amministrazione USA dovrà pronunciarsi sul futuro del Nafta che si occupa del libero scambio di merci tra i paesi del Nord America, inoltre fra appena 3 mesi Trump dovrà decidere se ammorbidire le attuali norme in vigore volute dall'ex Presidente Barack Obama relative ai consumi e alle emissioni nocive di CO2 delle automobili.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato