Scienza

Gli smartphone danneggiano i ragazzi, lo affermano due azionisti Apple

Gli smartphone danneggiano i ragazzi, lo affermano due azionisti Apple”

Incalzano Cupertino sulla dipendenza dei ragazzini dagli iPhone, chiedendo di fatto una maggiore responsabilità sociale. Tra le proposte dei due fondi figurano la creazione di un comitato di esperti, che includa specialisti dello sviluppo dei bambini; la condivisione delle informazioni di Apple con i ricercatori; e l'aumento di software che permetta ai genitori più opzioni per la protezione della salute dei loro bambini, visto che esistono ormai numerosi studi che dimostrano come l'uso eccessivo di smartphone e social media ha un impatto negativo sulla salute fisica e mentale dei giovani. Nella comunicazione alla società viene messo in evidenza come l'iPhone e i bambini sono, insieme, un'accoppiata tossica.

L'allarme arriva dall'interno: due grandi azionisti dell'Apple hanno scritto una lettera intercettata dal Wall Street Journal, in cui sollecitano il colosso di Cupertino a prendere contromisure per evitare che bambini e adolescenti diventino assuefatti di smartphone.

All'inizio di dicembre anche Facebook ha affrontato questo tema, lanciando sul mercato Usa Messanger Kids, una app rivolta agli 800 milioni di utenti della sua applicazione di messaggistica, la quale consente di scambiare messaggi sin da piccoli, ma sotto il controllo dei genitori. Apple può svolgere un ruolo determinante nel prestare particolare attenzione alla salute e allo sviluppo della prossima generazione.

"Sebbene questa sia una buona mossa di pubbliche relazioni per risolvere il problema, potrebbe rappresentare un lieve ostacolo per le vendite di iPhone, se più persone decideranno di approfittare dell'offerta invece di passare a un nuovo dispositivo", è l'ipotesi degli analisti.

La lettera degli investitori Apple aggiunge un altro tassello al fronte critico sulle tecnologie. Il primo è stato aperto qualche mese fa da Evan Williams, uno dei fondatori di Twitter ("Internet si è rotto, si e' incamminato su un percorso buio) mentre più di recente due ex manager di Facebook, Sean Parker e Chamath Palihapitiya, hanno rinnegato il loro passato (ma non i guadagni)".

Adesso, la società della mela morsicata, per farsi perdonare, ha deciso di abbassare il cambio delle batterie da 89 a 29 euro per tutti quelli che hanno un iPhone 6 e successivi con la garanzia scaduta.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato