Esteri

Grasso: "Valuteremo intesa con M5s dopo le elezioni"

Grasso:

Noi cerchiamo di recuperare i voti persi da Renzi, di chi non va più a votare, di chi per rabbia ha votato per i 5 Stelle.

"NON SONO UOMO SOLO AL COMANDO" - "Non sono un uomo solo al comando - ha detto Grasso - non mi sento un 'leader', sono convinto che la politica non possa essere fatta così". Il motivo della discordia, in questo caso, riguarda una possibile alleanza con il M5s.

Spaccatura tra Pietro Grasso e Laura Boldrini sul nodo alleanze alle Regionali? Per Grasso non è "assolutamente un problema; comprendo Boldrini, però poi decide qualcun altro", replica. "Non vogliamo arrivare al Governo a qualsiasi costo, ma la nostra azione è un mezzo per poter rappresentare valori e principi come quelli che stiamo vivendo in questo momento, della cittadinanza attiva che ha bisogno di essere rappresentata e sostenuto", ha aggiunto. "Per noi la componente essenziale per ogni alleanza è una svolta a sinistra".

LAZIO - Invece "nel Lazio la situazione, rispetto alla Lombardia, è diversa". Quella di Gori "è una visione distorta - ha affermato - Non ci sono né rancori né odii". "Non credo che ci siano punti di congiunzione con i 5 Stelle che non sono un partito progressista e di sinistra - aveva detto la presidente della Camera -. Ho convocato anche per il Lazio un'assemblea dei delegati regionali che mi hanno dato un mandato per trattare con il presidente Zingaretti, che ricordo è in carica, per portare avanti politiche di sinistra". In un gruppo politico, secondo un metodo democratico, si devono sentire tutte le voci: ascolto, riflessione e decisione.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato