Salute

L'alcol è più pericoloso del previsto: provoca 7 tipi di cancro

L'alcol è più pericoloso del previsto: provoca 7 tipi di cancro”

L'acetaldeide altro non è che un metabolita dell'etanolo, una sostanza che si forma nel fegato dopo l'ossidazione dell'etanolo e che viene convertita in acido acetico dopo l'azione di un enzima (l'aldeide deidrogenasi) che interviene proprio per proteggere l'organismo dalla tossicità dell'acetaldeide.

Ormai da anni si sa che alcuni alimenti, come ad esempio carni lavorate e insaccati, contengono elementi in grado di sviluppare patologie tumorali, ma recentemente si è scoperto che sostanze che si trovano nelle bevande alcoliche favoriscano la creazione di tumori. La Iarc, che a seguito dei nuovi dati ha catalogato il composto come un cancerogeno di tipo 1, ipotizza che l'acetaldeide sia in grado di modificare il ciclo riproduttivo cellulare avviando la formazione del tumore.

"Il nostro studio evidenzia che se l'organismo non è in grado di elaborare efficacemente l'alcol, si può arrivare a un rischio ancora maggiore di danni provocati al Dna e quindi ad alcuni tipi di cancro - conclude Ketan Patel, professore al laboratorio di biologia molecolare dell'Università di Cambridge". Noto, adesso, è il suo effetto sulle cellule staminali del sangue, chiamate a dare origine a tutte le cellule adulte presenti nel torrente circolatorio: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine, cellule dendritiche e linfociti. L'acetaldeide sarebbe responsabile della rottura e del riarrangiamento di porzioni di Dna all'interno di queste cellule. Da qui la diversa capacità individuale di reagire ai danni provocati dall'alcol.

Alcol aumenta il rischio di ammalarsi di tumore

L'alcol provoca il cancro perché danneggia il DNA delle cellule staminali emopoietiche, cioè quelle indifferenziate - dette pluripotenti - dalle quali originano tutte le cellule del sangue e del sistema immunitario. C'è poi da considerare che, a livello epatico, il consumo di alcolici contribuisce a determinare la cirrosi, condizione che potrebbe facilitare lo sviluppo del tumore al fegato.

Patel e colleghi sottolineano che l'alcol interagisce in molti modi col nostro organismo, e il cancro può svilupparsi anche se i sistemi di difesa enzimatici e di riparazione dei danni al DNA funzionano perfettamente.

Oltre al danno alle cellule staminali del sangue, deve essere considerato anche il danno a livello del Dna e l'aumento dei livelli di alcuni ormoni, come gli estrogeni, che aumentano il rischio di ammalarsi di cancro al seno e all'ovaio. Il consiglio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità è molto semplice: se si vuole evitare il cancro, è meglio non bere.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato