Sport

Sibilia: "Sono senza parole, pensavo che in FIGC esprimessero una candidatura"

Sibilia:

Così Daniele Ortolano, presidente del Comitato regionale abruzzese della Lega nazionale dilettanti (Lnd), in una lunga video intervista a 360 gradi ai microfoni di AbruzzoWeb spezza una lancia in favore dell'ex presidente del Castel di Sangro dei miracoli, da anni a capo della Lega Pro, la storica serie C, che ha deciso di correre per la presidenza della Figc e oggi è stato indicato all'unanimità dalla sua lega. "Non succederà mai fin quando io sarò presidente di questa lega".

"È stato importante - spiega Ivaldi - che la Lega Dilettanti si sia fatta trovare unanima e compatta nell'indicare come candidato il suo presidente". "Abbiamo gli anticorpi per superare questo momento difficile, a patto che ognuno di noi faccia una riflessione forte in vista delle prossime elezioni federali". "Abbiamo avuto un incontro cordiale in cui sono state ribadite le varie posizioni sulla Lega di Serie A, sulla Lega Dilettanti e la Federazione. Speriamo possano emergere prima di andare alle elezioni". Pensavo che nel pomeriggio esprimessero una candidatura o una condivisione su un'altra componente. Io ho già detto che corro per vincere ma responsabilmente. Noi siamo un corpo unico e monolitico: siamo pronti a collaborare ma non ci chiedete di discutere i pesi elettorali della nostra lega.

"Accolgo tutti gli autorevoli suggerimenti - ha aggiunto Sibilia - e rispettiamo tutti come LND ma pretendiamo anche rispetto da tutti". Al centro dell'obiettivo, i due attori forse principali della polemica e ingarbugliata corsa elettorale che avrebbe dovuto rivoluzionare il nostro calcio dopo la dolorosa eliminazione dell'Italia dai Mondiali di Russia 20180.

Cosimo Sibilia, candidato alla presidenza Figc.

"L'assemblea ha votato all'unanimità la mia piattaforma programmatica alla candidatura alla presidenza federale".



Сomo è

Ultimo




Raccomandato