Sport

Torino, esonerato Mihajlovic: comunicato ufficiale in mattinata

Torino, esonerato Mihajlovic: comunicato ufficiale in mattinata”

Mihajlovic perde il Derby di Coppa Italia contro la Juventus e anche la panchina del Torino: il club granata lo ha esonerato. Queste le sue parole nella conferenza stampa di presentazione. Credo molto in questi rapporti, questa è la prima sensazione. Entrare al Filadelfia mi ha fatto venire la pelle d'oca. Ho bisogno di stimoli per fare questo lavoro. "Sono rientrato in Italia con entusiasmo, questo è l'ambiente ideale per me, lo percepivo anche da avversario - spiega -". L'ho detto anche ai ragazzi, vuol dire che sono persone per bene. "Noi allenatori abbiamo il compito di fare di tutto per far rendere al meglio i nostri giocatori". Dopo un derby finito in quel modo devo capire chi mi dà maggiori garanzie. Iniziamo a pensare positivo. Vorrei sentire un corpo unico, sul campo e sugli spalti. Se mi voglio rispecchiare in qualche squadra del mio passato?

Al suo posto arriva Walter Mazzarri: contratto fino al 2020 e avrà a disposizione il suo staff: porterà con sé il vice Nicolò Frustalupi, Giuseppe Pondrelli (preparatore) e Claudio Nitti (assistente). Per migliorare dobbiamo prendere giocatori più forti di quelli che abbiamo. "Mi piacerebbe essere un corpo uno con i tifosi". "Deve essere un gioco efficace che porta punti e risultati". Segnò Mandzukic, come ieri sera.

NIANG - "Niang è un ragazzo che conosco, è un bravo ragazzo". Che però si basa su precedenti importanti. "Ma poi io comunque sia non ero evidentemente soddisfatto di come andavano le cose". Fatti non parole. Lo spirito di Mazzarri è sempre partita per partita: cresceremo se penseremo partita dopo partita, correggendoci dopo.

Mihajlovic ha avuto comunque la sua schiera di sostenitori al Torino e non sembra aver perso lo spogliatoio, né va dimenticato che quest'anno ha dovuto quasi sempre fare a meno di Belotti. Obiettivo Europa League? Gli obiettivi non si dicono, si cercano di raggiungere. Non è quindi un caso che Urbano Cairo avesse pensato a Sinisa Mihajlovic per sostituire Giampiero Ventura, destinato alla... sventurata a esperienza in nazionale. Una curiosa statistica racconta che l'ex difensore, campione d'Italia con Lazio ed Inter, non è mai riuscito a completare due annate alla guida dello stesso club. Non c'è molto da spiegare.



Сomo è

Ultimo




Raccomandato